Il mio uragano

Volto il viso all’indietro,

E penso al mio passato,

A quanto ero insicura,

A come mi tremavano le gambe dalla paura se solo parlavo del futuro.

Penso poi,

Al giorno Che,

Come un uragano,

Sei entrato nella mia vita,

A come l’hai sconvolta,

Cambiata,

Salvata da una mediocrità quasi certa.

Penso ai tuoi occhi,

Occhi così dolci,

Occhi che ti guardano come quelli di un bimbo

Che vede per la prima volta i colori,

Occhi che rendono me così sicura,

Quegli occhi che insomma,

Credo che mi siano sempre appartenuti.

Come mi sento forte

Da quando mi tieni la mano.

Ora il futuro non mi fa più paura,

Ora non più,

Aspetto sempre un giorno nuovo con gioia

Un altro giorno da aggiungere a quelli insieme a te.

Un giorno in cui mi abbraccierai,

In quel modo che è solo tuo,

Un giorno in cui magari litigheremo

Ma come sempre faremo la pace e saremo più forti.

Quindi Grazie,

Grazie per essere l’uomo che sei,

E grazie per farmi essere la donna che voglio essere

Ma pur sempre accanto a te.

“Al mio fidanzato,

L’uomo della mia vita,

L’uomo che ha preso la mia vita

E l’ha resa speciale.

L’uomo che desidero che sia

Il padre dei miei figli.

L’uomo a cui vorrò sempre dire

A domani amore mio.”

Francesca Usai

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...