Senza dire una parola.

Non ho mai amato parlare di me e l’aveva capito bene anche lui, quando qualcosa andava male se ne stava lì, in silenzio a fianco a me senza porre alcuna domanda. Guardava come muovevo le mani freneticamente, osservava il mio sguardo perso nei troppi pensieri e respirava il fumo delle mie sigarette. Pensavo, che Non gliel’ho mai confessato, che non gli ho mai detto che quei silenzi sono stati come le più belle parole di conforto che abbia mai sentito, ma forse non è il caso,e forse non è necessario, chi sa leggerti dentro non ha bisogno che le si dica tutto.

Francesca Usai

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...